Il futuro delle officine è digitale

In un mondo in cui tutto cambia rapidamente, anche il settore Automotive è in piena evoluzione. Questo il tema al centro del Meeting nazionale Bosch Car Servic. All’evento, organizzato dalla divisione Automotive Aftermarket, hanno partecipato oltre 1700 persone legate al mondo delle Officine Bosch Car Service di tutta Italia e sono state presentate le soluzioni per le officine del futuro nell’ottica di una mobilità sempre più sostenibile, sicura, connessa e digitale.

Con 400 milioni di euro investiti ogni anno nell’elettromobilità, Bosch mira a essere leader di mercato di questo settore entro il 2020. Non solo: oltre a lavorare per la mobilità autonoma, connessa ed elettrica, Bosch sviluppa anche soluzioni per rispettare i nuovi limiti di emissione di CO2 e NOx. “Quello della mobilità è un tema delicato e in forte evoluzione – ha spiegato Alberto Bernini, Regional Director Automotive Aftermarket South Europe -. In vista delle sfide del domani, Bosch lavora in direzione di una mobilità sempre più sicura, connessa e a zero emissioni”.

Protagonista dell’evoluzione della mobilità sarà senza dubbio l’Officina, in grado di gestire le richieste del cliente in modo personalizzato e digitalizzato. La comunicazione assume dunque un ruolo di primo piano per assistere l’utente in modo trasparente e immediato. “L’automobilista è al centro di un grande flusso di comunicazione digitale, ricevendo continuamente informazioni e offerte – ha dichiarato Olivier Pontreau, Channel Marketing Manager South Europe –. Al cliente deve dunque essere data la possibilità di scegliere grazie a una comunicazione diretta, trasparente e immediata”. Proprio per questo, nel corso del meeting Bosch Car Service, è stata presentata Bosch Talks, la community online esclusiva per Bosch Concessionari, Ricambisti Partner e Reti di Officine Bosch Car Service ed AutoCrew. La community, attiva a livello nazionale da inizio novembre, permette di creare un profilo personale e di utilizzare un sistema di messaggistica diretta accessibile anche tramite App. La comunicazione dunque, passa dall’essere unidirezionale (da Bosch verso le Reti di Officine) a multidirezionale, garantendo lo scambio di informazioni, best practice e idee.

Durante il meeting è stato inoltre presentato MyBoschCarService, uno strumento in grado di supportare gli automobilisti nelle proprie scelte, semplificando le relazioni con le officine. Grazie a questa piattaforma online, che sarà lanciata ufficialmente nei primi mesi del 2019, l’utente potrà ottenere un preventivo immediato relativo a servizi e costi della manutenzione della propria vettura. MyBoschCarService è semplice e intuitivo: inseriti targa e chilometraggio dell’auto, il consumatore otterrà in tempo reale un preventivo dettagliato per il servizio scelto.

Tutti i preventivi saranno elaborati esclusivamente sulla base delle operazioni e dei tempari indicati dal costruttore. Sulla piattaforma MyBoschCarService, ogni Officina Bosch Car Service può impostare liberamente i propri parametri, agevolando così l’elaborazione dei preventivi. Grazie alle nuove tecnologie, evolve anche il modo in cui le officine rispondono alle esigenze di clienti e addetti ai lavori. Le piattaforme online, progettate su misura per gli utenti, rappresentano un passo importante verso un futuro sempre più digitale.

Lascia un commento.

cinque − uno =