Shanghai pudong

Le innovazioni Bosch nel settore dei veicoli a due ruote e powersport sono concepite per soddisfare le funzionalità del futuro

In base alle stime della ricerca Bosch sugli incidenti, i sistemi di assistenza basati su radar potrebbero evitare un incidente motociclistico su sette. Questi assistenti elettronici vigilano continuamente e, in caso di emergenza, reagiscono con maggiore prontezza rispetto al viaggiatore. La tecnologia su cui essi si fondano combina sensori radar, impianto frenante, gestione del motore ed interfaccia uomo-macchina (HMI). Dotando le moto di un radar che capta la realtà esterna è possibile applicare le nuove funzioni di sicurezza e assistenza per le moto ed ottenere la percezione accurata dello spazio intorno al veicolo.

Guidare nel traffico intenso e mantenere un’adeguata distanza di sicurezza fra veicoli, richiede un grande sforzo di concentrazione e, nei lunghi periodi, può risultare molto faticoso. L’ACC regola la velocità del veicolo in base al flusso del traffico e mantiene la distanza di sicurezza necessaria. In questo modo si possono prevenire efficacemente i tamponamenti causati dalla guida ad una distanza troppo ravvicinata al veicolo che precede. L’ACC non solo offre un comodo aiuto, ma consente anche ai motociclisti di concentrarsi di più sulla strada, in particolare nel traffico intenso.

Nel traffico anche la minima distrazione può avere gravi conseguenze. Bosch ha sviluppato un sistema di allarme di collisione per i motocicli per ridurre il rischio di tamponamento o per attenuarne le conseguenze. Il sistema si attiva all’accensione del veicolo e assiste il pilota nelle diverse modalità e velocità di guida. Se rileva che un altro veicolo è pericolosamente vicino e il motociclista non reagisce alla situazione, lo allerta con un segnale sonoro o visivo.

Questo sistema copre l’intero campo visivo intorno alla moto per aiutare i motociclisti a cambiare corsia in modo sicuro. Un sensore radar funge da occhio elettronico del sistema di riconoscimento del punto cieco e rileva gli oggetti nei punti difficili da vedere. Ogni volta che un veicolo entra nel punto cieco del pilota, la tecnologia lo allerta tramite un segnale visivo, ad esempio nello specchietto retrovisore.

Le soluzioni di mobilità per l’ambiente urbano devono essere flessibili, accessibili e soprattutto altamente efficienti. Con le soluzioni per sistemi di propulsione di Bosch è possibile elettrificare biciclette, scooter, moto e veicoli a tre ruote. Oltre a rivolgersi ai clienti quali utilizzatori finali, queste soluzioni possono trovare anche applicazioni commerciali. All’EICMA di quest’anno vengono presentate due soluzioni commerciali: la e-cargo bike con velocità fino a 25 km/h e la e-cargo tricycle con velocità fino a 45 km/h.
Le soluzioni di elettromobilità per Bosch non si limitano ai sistemi di propulsione. Nel sistema eScooter integrato di Bosch, un’App integra informazioni sul veicolo, funzioni di connessione e social in due interfacce: le modalità range e compass. I motociclisti possono facilmente gestire il viaggio sfruttando questo design intuitivo e minimalista, mirato a soddisfare le esigenze tipiche di ogni situazione specifica.

Lascia un commento.

8 − 2 =