Mercato Noleggio Lungo e Breve Termine a Maggio 2018: NLT sfonda quota 150.000 targhe, ma rallenta

A maggio il noleggio a lungo termine ha rallentato un po���, dopo la forte crescita di aprile (+20,1%) e il risultato positivo di marzo (+10%): ha immatricolato 31.397 veicoli (Passenger Cars + Light Commercial Vehicles), con un decremento di 1.238 unit�� sullo stesso mese del 2017 (-3,8%). Il saldo dei primi 5 mesi rimane ovviamente positivo: +10,2 punti percentuali, pari a un incremento delle immatricolazioni di 14.182 unit��, per un totale di 152.884 nuove targhe. Leasys mantiene la leadership conquistata gi�� a febbraio e mantenuta nei mesi seguenti, mentre ALD insegue, ma le distanze si stanno assottigliando: la differenza �� di circa 4.500 targhe a vantaggio della captive di FCA Bank. Nei primi 5 mesi Leasys ha targato 34.990 veicoli rispetto ai 34.255 dello stesso periodo del 2017, con una crescita del 2,1%. ALD Automotive mostra un tasso incrementale migliore rispetto a Leasys (+8,5%), con 30.519 unit�� contro le 28.188 dello scorso anno. Se la novit�� di aprile era stata il sorpasso di LeasePlan su Arval, a maggio LeasePlan ha accelerato, portando la differenza con la societ�� di NLT controllata da BNP Paribas a 1.400 immatricolazioni. LeasePlan ha immatricolato da gennaio a maggio 25.871 veicoli, contro i 19.292 del 2017, realizzando quindi un tasso di crescita del 34,1%. Arval, invece, ha targato nei primi 5 mesi 24.435 veicoli rispetto ai 22.081 del 2017, facendo segnare una crescita del 10,7% (quindi in linea con la media del mercato).

Il comparto del breve termine si �� mantenuto, a maggio come a marzo e ad aprile, sugli stessi livelli dello scorso anno: +1,6%. Ha immatricolato infatti 24.094 unit�� contro le 23.716 del maggio precedente. Il saldo dei primi 5 mesi del 2018, grazie a un gennaio eccezionale, �� per�� ancora largamente positivo: +8%. Da gennaio a maggio il RAC ha immatricolato complessivamente 125.542 Passenger Cars e Light Commercial Vehicles (furono 116.284 nel 2017). La classifica dei player rimane immutata: leader di mercato nel rent-a-car rimane Avis-Maggiore, con Hertz al secondo posto ed Europcar sul gradino pi�� basso del podio. Ma mentre quest���ultimo �� stabile, i primi due operatori hanno immatricolato entrambi meno veicoli (Hertz con una contrazione del 33,1%).

Nel quinto mese del 2018 il noleggio a lungo termine ha immatricolato 31.397 veicoli (Passenger Cars pi�� Light Commercial Vehicles), con una diminuzione rispetto a maggio del 2017 del 3,8% (sono 1.238 unit�� in meno). A maggio le societ�� NLT Top, cio�� i player ���generalisti���, si sono mantenute in territorio positivo, mentre i noleggiatori ���Captive���, quelli controllati dalle Case costruttrici, hanno perso terreno: 20.938 per i primi (+2,5%), 10.032 per i secondi (-13,4%).

Leasys ha chiuso i primi 5 mesi con un incremento del 2,1%, sufficiente a mantenere la prima posizione conquistata a partire da febbraio. Da gennaio a maggio ha targato 34.990 vetture e veicoli commerciali leggeri, con un aumento di 735 unit��. La sua market share 2018 �� del 22,9% (meno 1,8 punti rispetto al 2017). ALD Automotive continua a inseguire, nonostante un tasso incrementale maggiore: +8,3% da gennaio a maggio. Complessivamente la societ�� di NLT controllata dal Gruppo bancario francese Soci��t�� G��n��rale (che rumors danno in procinto di fondersi con Unicredit nel giro di 12-18 mesi) ha immatricolato 30.519 unit�� e raggiunto una quota di mercato del 20% (era del 20,3% l���anno scorso). L���aumento dei contratti �� stato di 2.331 unit��. A maggio LeasePlan ha mantenuto la terza piazza, conquistata il mese precedente, strappandola ad Arval. LeasePlan, negli anni scorsi sempre ultimo dei ���magnifici 4���, nel periodo gennaio-maggio 2018 ha immatricolato 25.871 veicoli (contro i 24.435 di Arval, quindi circa 1.400 unit�� in pi��). Ma �� il tasso di crescita rispetto allo scorso anno di LeasePlan a fare sensazione: +34,1%, pari a ben 6.579 unit�� in pi��. Come sottolineato nel comunicato stampa di Dataforce del mese scorso, LeasePlan ha rilevato dai Costruttori uno stock di 10.000 unit�� in pi�� da targare entro la fine di giugno. I numeri fin qui realizzati da LeasePlan evidenziano come il player stia ���consumando��� questo stock, spingendo l���acceleratore soprattutto sulla pronta consegna.

Arval si mantiene al quarto posto della graduatoria dei noleggiatori preferiti dai clienti del noleggio a lungo termine, facendo segnare un tasso incrementale in linea con la media del mercato: da gennaio a maggio ha immatricolato 24.435 veicoli (tra Passenger Cars e Light Commercial Vehicles), con un incremento dell���10,7% (sono quasi 2.400 unit�� in pi��). Nulla ha potuto quindi per fermare l���irresistibile ascesa di LeasePlan, nonostante gli eccellenti risultati nel comparto LCV, dove �� seconda, a un���incollatura dal leader di mercato ALD Automotive che ha immatricolato soltanto 276 veicoli in pi��.

Volkswagen continua in questo 2018 a mantenere il pi�� alto trend di crescita del mercato: +45%, perch�� �� passata da 8.160 a 11.828 immatricolazioni (in 5 mesi ha targato gi�� i 2/3 dei veicoli dello scorso anno). A maggio Alphabet ha continuato a distanziare Car Server (che l���aveva superata tra gennaio e febbraio). Il noleggiatore di propriet�� di BMW ha immatricolato da gennaio a maggio 5.653 veicoli (+34,2%), Car Server 4.187 (-3,3%). Nelle posizioni di rincalzo, Mercedes non �� riuscita a mantenere il volume dei contratti del 2017: la captive di Stoccarda �� scesa nei primi 5 mesi del 42,3%, immatricolando solamente 3.532 veicoli contro i 6.121 del 2017. La sua ottava posizione, che occupava fino ad aprile, �� stata quindi conquistata da Athlon (che �� una controllata da Daimler): da gennaio a maggio ha immatricolato 3.938 veicoli rispetto ai 3.869 dello scorso anno: appena 69 in pi�� (+1,8%), sufficienti a soffiare la posizione alla ���cugina��� Mercedes-Benz. ES Mobility, la captive di Renault-Nissan, ha totalizzato 2.750 nuove targhe (+4,9%). Sif��, la giovane societ�� di noleggio di Reggio Emilia, dopo i vistosi tassi incrementali degli anni scorsi, sta consolidando la sua posizione, con una crescita del 5% (1.711 immatricolazioni nel 2018 contro le 1.630 del 2017). La societ�� di renting del Gruppo PSA ne ha immatricolate 1.495 (+1,2%). Tra i piccoli, Pan �� in ottima forma (+71,2%), mentre Program perde quasi la met�� delle targhe nuove (da 456 a 263).

L���analisi dei primi 5 mesi del 2018 ha osservato un gennaio in forte crescita (+30,8%), un febbraio positivo (+16,6%), un marzo e un aprile in sostanziale pareggio (rispettivamente +0,7% e +1,3%) e una tendenza a maggio similare agli ultimi 2 mesi per il comparto dei rent-a-car: +1,3%. Nel quinto mese dell���anno il noleggio a breve termine ha immatricolato 24.094 veicoli (378 in pi��). Il saldo del cumulato �� in attivo di 8 punti percentuali, pari a un incremento delle immatricolazioni di 9.258 unit��. Concluso il forte incremento del primo bimestre, dunque, il comparto �� rientrato nella normalit��, dopo aver anticipato, tra la fine del 2017 e l���inizio del 2018, una parte consistente delle immatricolazioni.

Prosegue invece l���anomalia del vertiginoso aumento delle immatricolazioni di noleggio dei concessionari: +142,4% da gennaio a maggio, pari a 9.319 veicoli in pi�� (nel 2018 i dealer hanno immatricolato 15.861 veicoli contro i 6.542 del 2017). Canale questo che va ormai considerato alla stessa stregua delle km zero.

Invece gli operatori Top (ossia i rent-a-car pi�� dimensionati) hanno perso nei primi 5 mesi il 6,3% delle immatricolazioni mentre la loro quota complessiva di mercato scende al 64% rispetto all���80% del 2017: il forte calo di market share �� probabilmente e ampiamente recuperato dal ricorso al Rent to Rent, soprattutto di Hertz. Numeri da capogiro (fatte le debite proporzioni, naturalmente), per i player di medie dimensioni: +121%, perch�� sono passati da 4.269 a 9.433 nuove targhe.

Lascia un commento.

dodici − 5 =