Qooder, i particolari che fanno la differenza