Un mese a Ginevra: all’international Motor Show il Qooder diventa a zero emissioni

Un mese a Ginevra: all’international Motor Show il Qooder diventa a zero emissioni La casa svizzera pronta alla commercializzazione dell’eQooder, interpretazione green del famoso quattro ruote che si guida come una moto Manca un mese esatto al Geneva International Motor Show (GIMS) che dal 5 al 15 marzo con la sua 90esima edizione diventa la capitale mondiale dei motori.

La svizzera Qooder, si sa, gioca in casa e qui esporrà tutte le sue novità più importanti. L’appuntamento è fissato al padiglione 5, il più nobile dello show, dove allo stand 5249, su uno spazio di settanta metri quadri saranno esposte diverse novità. Fra queste, un debutto molto atteso quello dell’elettrico, la versione definitiva e pronta ad essere commercializzata dell’eQooder, primo e unico veicolo al mondo con 4 ruote basculanti a zero emissioni. Ha un’autonomia che supera i 150 km e garantisce una ricarica delle batterie in meno di 6 ore (collegabili ad una qualsiasi presa di corrente standard da 220V) e monta di serie la retromarcia e la frenata rigenerativa. Dal punto di vista tecnico l’eQooder ha un motore da 45 kW con coppia di 110 Nm e ha l’ultimo grido di sospensioni basculanti, le famose e-HTS elettroniche -Hydraulic Tilting System- ma anche la tecnologia motoristica californiana della Zero Motorcycles, azienda specializzata nel settore delle 2 ruote elettriche da oltre dodici anni.

In vendita al prezzo di 14.490 euro grazie agli incentivi statali, il nuovo eQooder ha un listino ufficiale che va da 17.490€ a 20.490€ – 20.000CHF – 27.000CHF e non sostituisce nessun modello, affiancandosi a tutta la già nota gamma Qooder con motori a quattro tempi ordinabile come sempre sia su internet che in Concessionaria. Insomma, un’offensiva di prodotto da record: “L’azienda – spiega infatti Paolo Gagliardo, CEO della società elvetica – è pronta a definire nuovi orizzonti di mobilità mantenendo l’obiettivo di progettare, ingegnerizzare e realizzare prodotti di eccellenza nel panorama tecnologico mondiale. Ecco la strategia di fondo che sta dietro questa maxi offensiva di prodotto”. D’altra parte gli scooter svizzeri della Qooder sono in perfetta sintonia con il focus del GIMS 2020 sull’innovazione e sul futuro della mobilità.

Elementi tecnici unici come la doppia trazione posteriore con differenziale meccanico e un sistema di frenata integrale su 4 ruote, senza dimenticare le sospensioni e-HTS Hydraulic Tilting System a controllo elettronico – brevetto internazionale Qooder – costituiscono l’essenza di una proposta di mobilità mai vista prima. Già perché il cuore del Qooder è un sistema di sospensioni completamente diverso da tutte le altre presenti sul mercato, che permette fra l’altro un contenimento del peso generale del veicolo e un abbassamento del baricentro, con l’evidente vantaggio di renderlo estremamente maneggevole, leggero e bilanciato garantendo così un piacere di guida incomparabile.

Lascia un commento.

8 + nove =