XQooder, inarrestabile su qualsiasi superficie

Si chiama XQooder ed è il nuovo prodotto che garantisce lo stesso livello di sicurezza e stabilità di un Qooder tradizionale ma, allo stesso tempo, ne amplifica il divertimento di guida, in una versione più “estrema” anche off-road.

“Con XQooder l’enduro non è più un universo dedicato unicamente ai motociclisti esperti, ma permette a tutti di vivere un’avventura su sentieri sterrati. Il “concept” nasce dalla partecipazione del nostro team alle due ultime edizioni della manifestazione motociclistica Hard Alpi Tour (HAT). In entrambe le occasioni, una flotta di veicoli a marchio QooderTM ha attraversato un percorso di circa 580 Km, composto da strade sterrate per il 60% e per il restante da un itinerario che solo moto specializzate nell’off-road sono in grado di completare”, Sottolinea Paolo Gagliardo, Ceo di Quadro Vehicles SA.

Il suo design rivede complessivamente l’ergonomia del veicolo, con posizione di guida tipica motociclistica, e specificatamente enduro, con sella, manubrio e pedana che consentono di adattare il triangolo ergonomico in base alla tipologia di guida. Il serbatoio è stato posizionato avanti al motore, per accentrare le masse e rendere il veicolo ancora più agile. Il frontale ha una linea affilata e protettiva, per ospitare il quadrilatero anteriore e l’inedito HTSTM Multi-road, presente su anteriore e posteriore, sistema che garantisce una maggiore performance in piani scoscesi e terreni accidentati tipici delle condizioni off-road. La parte posteriore è stata invece snellita con un codino alto e rastremato che garantisce leggerezza, dinamismo e linee essenziali.

Va, dunque, in scena lo spirito avventuroso di Qooder reso possibile dalla piattaforma “QooderTM Modular Architecture” (QMA), che con specifici adattamenti trasforma la nuova categoria di mobilità in un mezzo a 4 ruote pronto per il fuoristrada.

Tra le sue particolarità troviamo:

–      La doppia tecnologia HTS Hydraulic Tilting System che consente alle 4 ruote di piegare simultaneamente con agilità e in sicurezza;
–      Sospensioni anteriori a parallelogramma con bracci indipendenti;
–      Un sistema sterzante che segue la geometria di Ackermann, per ottimizzare l’orientamento degli pneumatici anteriori e la percorrenza in curva;
–      Trazione Dual Traction, con differenziale integrato con 2 ruote motrici posteriori.

 

Lascia un commento.

1 × 5 =